Quali caratteristiche deve avere un infisso per garantire l’efficienza energetica

Che si tratti di infissi in legno o in altri materiali, quando ci troviamo di fronte alla scelta del rinnovamento degli infissi di casa o in fase di primo acquisto, la prima cosa a cui dobbiamo pensare per individuare il prodotto migliore che fa al proprio caso è di certo quella di verificate quanto l'infisso possa garantirci l'efficienza energetica. Vediamo dunque come scegliere l'infisso migliore e più adatto alle nostre esigenze.

Troviamo sul mercato a prezzo diversi tantissimi prodotti e alla base di ogni scelta bisogna individuare l'infisso che maggiormente ci dia un comfort abitativo (rumore, schermatura dal sole e resistenza alle intemperie), ci permetta di accedere magari alle detrazioni fiscali (ecobonus) che il Governo ha messo a disposizione e sopratutto l'efficienza energetica che può garantire alla nostra abitazione.

Quali sono dunque le caratteristiche che un infisso deve avere per garantire l'efficienza energetica? Innanzitutto i materiali con cui è realizzato: principalmente legno e alluminio. Il legno è un ottimo isolante sia sotto l'aspetto termico che sotto quello acustico e sopratutto in base alla qualità del legno utilizzato (che purtroppo incide particolarmente sul prezzo) ne derivano oltre alla bellezza e alla “linea” dell'infisso stesso, anche alla resistenza e alla manutenzione necessaria, causata dall'esposizione continua a sole, acqua ecc ecc (sopratutto trattamenti e cicli di verniciature speciali).

Oltre al legno c'è l'alluminio, un materiale molto utilizzato negli ultimi anni in quanto rappresenta un ottimo compromesso qualità / prezzo. L'alluminio è un materiale leggero e robusto, soprattutto molto resistente alle intemperie. Non è necessario fare grossa manutenzione (basta la pulizia ordinaria) ma è molto importante per ottenere un'ottimo isolamento termoacustico che venga acquistato un modello a “taglio termico”.

In entrambi i casi è utile acquistare infissi che abbiamo una doppia tipologia di apertura: oltre alla classica (denominata a battente) anche quella a ribalta (famosa vasistas) che consente una diffusione dell'aria negli ambienti in maniera meno invasiva e sopratutto non consente di affacciarsi (utile ad esempio per chi ha bambini o animali)

Altro fattore importante per scegliere l'infisso giusto che ci garantisca l'efficienza energetica è la scelta dei vetri. Le prestazioni dei prodotti sotto l'aspetto termoacustico sono garantite proprio dalla qualità dei vetri, il cui valore (Uw - trasmittanza termica) ne rappresenta il punto di partenza per l'acquisto.

Di solito vengono utilizzati due tipi di vetro: il “doppio vetro” (o vetrocamera) costituito da due lastre con uno spazio all'interno riempito da materiali specifici che eliminano l'aria ed assicurato l'isolamento e in taluni casi il “triplo vetro” che, a costi maggiori , assicura prestazioni ed isolamento ancora migliore rispetto al primo

Ultimi consigli: installate le finestre su controtelai in legno o alluminio (no metallo) e assicuratevi sempre che gli infissi abbiamo una certificazione di qualità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *